Red Room, workhops con Ivo Saglietti e Francesco Cito



Quando ho iniziato a pensare allo spazio che volevo creare, oltre naturalmente allo scopo principale che è quello di una camera oscura pienamente utilizzabile, pensavo e sognavo ad un luogo dove potessero avvenire degli scambi...Culturali, o di pura passione ed amore per il mondo della fotografia e dei progetti fotografici.
Non un semplice luogo dove far nascere dei workshop in serie stile catena di montaggio, insomma...
Grazie a delle iniziative promosse da NewoldCamera a Milano ho avuto la possibilità di rivedere (innanzitutto) ed ospitare due workshop, il primo con Ivo Saglietti e poco dopo con Francesco Cito.


Sono due dei nomi a cui guardavo con ammirazione da ragazzo, quando iniziavo a studiarmi tutto questo mondo, che allora era naturalmente diverso da com'è oggi. L'idea che questo spazio abbia potuto fare da ponte per "passare" dei concetti che oggi sono così tanto tornati ad essere importanti, mi fa pensare che in fondo è stata una buona idea darsi da fare.
Lo scambio è importantissimo, perchè non sappiamo mai come una semplice frase o idea possa far nascere cambiamenti immensi, anche a distanza di molti anni da quando l'abbiamo ascoltata.


workshop Francesco Cito a Milano

workshop Ivo Saglietti a Milano


Di idee sul cosa fare in questo spazio ne stiamo mettendo in cantiere molte. Con un po' di fortuna, subito dopo l'estate, alcune incominceranno a vedere la luce, sempre secondo una semplice ma importante filosofia...

Commenti