Broken Poems



Broken Poems è un progetto a cui sono molto affezionato.
Correva il 2018, ed eravamo molto concentrati sulla nostra avventura delle diy nights.
Questa volta l'invito era verso Sanremo, dove al Forte Santa Tecla, ex carcere convertito in spazio espositivo e culturale avremmo tenuto l'ottava delle nostre serate.
Io ero nel periodo in cui mi stavo distaccando dalla fotografia di strada almeno nel modo in cui per anni l'avevo intesa, ed ero in cerca di un approccio nuovo, più personale ed intimo. Lavoravo in una piccolissima camera oscura sotto casa, ma dove già ospitavo alcune persone realizzando dei mini workshop o progetti di fotografia personali.
In questa camera oscura vide la luce (è proprio il caso di dirlo) Grido Taciuto di Cristina...

progetto broken poems Milano
Grido Taciuto, work in progress...



La micro-camera oscura degli esordi...

Broken Poems è un progetto nato proprio in quella camera oscura. Decine di stampe su baritata 18x24, Ilford Classic opaca, una meraviglia di carta...che furono esposte a Sanremo durante la nostra ottava DIY Night collettiva, e che per l'occasione pubblicai in un libro auto-prodotto: Broken Poems, appunto.
Voleva essere un inizio di questa avventura di Self-Publishing non dedicata alla mia sola fotografia, ma ad un amichevole progetto aperto...

DIY Sanremo forte Santa Tecla ©Davide Bernardi


Broken Poems
Find a good place close to the sea and look at pictures.
Memories.
Fragile thoughts and sensation disappear silently far from crowds and noise.
Open my eyes so I can see and be in love.
Black is the night.
Encounters, keys,
changes, escape.
So quiet that you could see through it.


Diary. No fear.
libro Broken poems di Gabriele Lopez












Il progetto Broken Poems esiste e produce ancora. Si tratta di un micro-progetto con risorse tutt'altro che infinite, ma importante, amichevole e piacevole per tutti quelli che hanno voluto farne parte...e tutto è nato da ore di camera oscura e un libro in self-publishing...






Il nostro "manifesto"...oggi campeggia in camera oscura sopra ad una stampante...












Commenti